Cosa si può portare in aereo e cosa è vietato

Aeroporto valigie

Cosa si può portare in aereo? La domanda nasce spontanea e non sempre trova una facile risposta. Alcuni oggetti di uso comune infatti possono essere considerati potenzialmente pericolosi e, come tali, soggetti a divieto di imbarco, altri invece possono essere trasportati, ma solo a determinate condizioni.

Tale genere di restrizioni serve a garantire all’equipaggio ed ai passeggeri tutta la sicurezza che ci si attende da un volo. Permessi e divieti si rifanno in questo caso a precise normative nazionali ed internazionali consultabili sul sito dell’Enac.

Attenzione però su certi oggetti vige una certa elasticità: alcune compagnie o alcuni stati ne permettono l’imbarco. Vale quindi sempre la pena di verificare di caso in caso cosa mettere nel proprio bagaglio.

Bagaglio da stiva

Il bagaglio nella stiva è in genere costituito da quell’insieme di valigie dalle proporzioni particolarmente ingombranti che un po’ tutti ci portiamo dietro quando sappiamo di dover stare lontani da casa per parecchi giorni.

A proposito delle dimensioni consentite e delle cifre richieste per l’imbarco dello stesso possono essere adottate soluzioni differenti, variabili insomma da una compagnia aerea all’altra. Anche in questo caso quindi vige la regola della verifica individuale. Di norma comunque un bagaglio il cui peso oscilli dai 15 ai 23 chili viene imbarcato in stiva a tariffa standard, le aggiunte o gli oggetti più ingombranti vengono caricati a bordo secondo un prezziario speciale.

Detto ciò, vediamo cosa non possiamo in alcun caso mettere in valigia quando prepariamo un bagaglio da stiva. Ovviamente non ci sarà consentito portare con noi oggetti pericolosi quali liquidi infiammabili, esplosivi, detonatori e simili. Nella categoria, non tutti lo sanno, rientrano anche i veleni per animali, gli spray, le batterie automobilistiche ed alcune tipologie di torce subacquee.

Il trasporto di armi viene invece regolamentato da normative specifiche. Nella valigia destinata alla stiva, verificando comunque di volta in volta le disposizioni relative alla propria compagnia aerea, è inoltre possibile introdurre strumenti musicali, biciclette, tavole da surf e simili. Tutto ciò però a patto che questi oggetti vengano resi meno ingombranti quando possibile e riposti in apposite custodie che rendano improbabile il ferimento degli addetti al carico-scarico dei bagagli oltre che eventuali danni a valigie limitrofe. Nel caso delle biciclette, ad esempio, bisognerà smontare il velocipede e sgonfiare un po’ le ruote quindi inserire il tutto in custodie da viaggio.

Bagaglio a mano

Il bagaglio a mano è meno voluminoso rispetto a quello da stiva. Normalmente ciascun passeggero può portare con sé un’ unica valigetta oltre ad una borsetta o alla custodia del PC. Anche in questo caso però le dimensioni ed il peso consentito del bagaglio a mano possono variare da una compagnia all’altra.

Il personale è di solito molto pignolo sul contenuto di queste borse non fosse altro che per la necessità di garantire a tutti i passeggeri la sicurezza in volo e per prevenire eventuali episodi delinquenziali o terroristici.

Cosa non si può portare nel bagaglio a mano

Ancora una volta non si potranno imbarcare oggetti potenzialmente pericolosi quali le armi da fuoco o da taglio (anche se giocattolo), materiale esplosivo oppure ancora oggetti contundenti di varia natura, utensili, coltelli, forbici, mazze da baseball o pattini.

I prodotti liquidi per la propria igiene personale invece possono essere imbarcati soltanto se inseriti in piccoli recipienti (100 ml al massimo) e riposti in apposite borsette di plastica richiudibili per un massimo di un litro di capacità totale. Un sacchetto dello stesso tipo servirà per poter portare a bordo anche medicinali o cibi per la prima infanzia. In questi casi, per riuscire ad aumentare la mole di materiale in valigia sarà meglio, ove possibile, procurarsi prodotti solidi o secchi.

Cosa si può mettere nel bagaglio a mano

Sull’aereo verranno ammessi anche gli ovetti o i seggiolini, mentre i passeggini potranno essere trasportati soltanto in stiva. Rientrano nella categoria dei bagagli a mano anche piccoli strumenti musicali od oggetti di dimensioni più grosse se particolarmente fragili. In quest’ultimo caso però l’utente sarà tenuto a pagare per il trasporto un biglietto in più. Sono poi ammessi i rasoi usa e getta ed il rasoio elettrico (le altre varianti andranno riposte in stiva). E le lamette da barba? Siccome la risposta è un bel dipende, vi rimando a questo articolo www.contropelo.net/lametta-da-barba-bagaglio-a-mano che fa chiarezza sul tema, spiegando in dettaglio come stanno le cose.

In aeroporto

Ovviamente una volta giunti in aeroporto tutti i nostri bagagli verranno controllati e passati sotto lo scanner. Sottrarsi a questa procedura, poco importa in questo caso il rispetto della privacy, significa rimanere a terra se non incappare in controlli per la sicurezza e disagi di varia natura.

Giunti davanti all’apposito macchinario ci verrà chiesto di posizionare il bagaglio su un nastro che porterà le valigie in prossimità di un apparecchio capace di realizzare una scansione del suo contenuto. Prima di far ciò comunque sarà bene riporre in una vaschetta fornitaci dagli operatori tutti i dispositivi elettronici in nostro possesso nonché i prodotti liquidi conservati nel bagaglio (detergenti, acqua, schiuma da barba, alimenti per bambini e così via).

Anch’essi verranno controllati e, superato questo step, potremo riprendere possesso dei nostri oggetti, risistemare le valigie e dirigerci verso il nostro gate.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi